lunedì 20 ottobre 2008

"Ma sai, in fondo, a me va bene così, o almeno così percepisco la coscienza.
Mi son dannata tante di quelle volte, che adesso metto l'anima in quiete.
Sono CALMA, per una volta. Regisco come una vedova. Pacata, in silenzio. Un po' di lacrime e poi, attendo. Attendo che si faccia sentire. Aspiro ad un richiamo, di entrambi, ma per ora, sento solo l'eco dei singhiozzi. E poi, che cosa posso mai sperare? Il cuscino è ancora bagnato."