venerdì 11 settembre 2009

Guardarti negli occhi e dirti che le mie scuse coprono sempre te.
Che tu sei tutte le mie bugie più dolci.
Che vivo l'infanzia ogni minuto.
Riesco ad amare persino il fatto che ogni tua sillaba mi ricordi i miei difetti.
Sei tutto ciò che da troppo desidero e le alternative sono ingenue. Ancor di più se provo a scommettere su queste.
Ogni istante in cui non ti sto dicendo ciò che provo, è un istante perso e senza significato.
Percepisco la tua presenza un attimo prima dei miei occhi, in anticipo anche sulla ragione.
Sei a tutte le ore la mia creatura della notte che non riesco a smettere di fissare.

E non sapere quanto calde sono le tue labbra, mi distrugge.

2 commenti:

suz_1988 ha detto...

Semplicemente........divina

[LaiRe] ha detto...

grazie mille